Milano, 3 giugno 2019 – L’esport è un fenomeno dalle infinite sfaccettature, che racchiude al suo interno numerosissime scene competitive, tutte diverse tra loro. In Italia è presente un’eterogenea fanbase da ben 1.200.000 appassionati, che seguono gli eventi esport più volte a settimana e che si distribuiscono sui maggiori videogiochi del momento. Tra questi c’è senza dubbio Rainbow Six®, seguito dal 32% dei cosiddetti avid fan, ovvero coloro che seguono gli sport elettronici quotidianamente (che nel Bel Paese sono 350.000)[1]. Il videogame creato da Ubisoft può contare, in Italia, su una community tra le più attive a livello globale: solamente nel 2018, infatti, le visualizzazioni degli streaming dei tornei dedicati a Tom Clancy’s Rainbow Six® Siege hanno superato i 3 milioni, senza contare che il brand vanta oltre 1 milione di giocatori unici nel nostro Paese. Per il Campionato Ufficiale italiano 2019, Ubisoft ha deciso di fare le cose in grande affidando l’organizzazione del torneo alla prima società italiana dedicata al gaming competitivo, PG Esports: ed è così che la competizione prende il nome di Rainbow Six Siege PG Nationals 2019.

L’attesissimo torneo prenderà il via il prossimo 4 giugno e verrà trasmesso sul canale Twitch italiano di Rainbow Six ogni martedì e mercoledì per ben 8 settimane. A sfidarsi saranno le migliori squadre della scena competitiva italiana, che hanno dato prova delle loro abilità durante le primissime fasi di qualificazione: Qlash, Mkers, Exaequo, Samsung Morning Stars Akademy, Notorius Legion, Outplayed, Italian Gaming Project e Cyberground Gaming. I team sono pronti a competere per guadagnarsi in primis un posto alla finalissima, che si terrà sabato 27 luglio nell’esclusivo Teatro Olimpico di Roma, e quindi il titolo di Campioni Italiani. I biglietti per assistere alla finale dal vivo saranno presto disponibili sul sito ufficiale: https://nationals.pge.gg/

PG Esports, forte della sua esperienza nel campo degli sport competitivi digitali, è pronta ad applicare l’ormai noto formato dei PG Nationals al famosissimo titolo Ubisoft, sancendo così un nuovo inizio per l’attivissima community e i fan che seguono assiduamente le competizioni legate a Tom Clancy’s Rainbow Six® Siege. I prossimi due mesi saranno tutti dedicati all’esport che conta: i Rainbow Six Siege PG Nationals 2019 stanno per iniziare!

Informazioni su Campus Fandango Club

Campus Fandango Club conta sei diverse società che hanno nella capofila, Fandango Club, il proprio motore commerciale. All’interno del Campus ci sono una società di catering, Mirtillo; una che segue la parte tecnologica di tutti i progetti, The Rocks; un tour operator che gestisce lo scouting e la contrattualizzazione delle location, specializzato in viaggi incentive e organizzazione di convention, Pratika; una interamente dedicata al mondo degli Esports e del gaming competitivo, PG Esports; e infine una specializzata in eventi retail e franchising, come Salone Franchising Milano, Rds Expo. Nel DNA del Campus ci sono progetti on demand per multinazionali e marchi di tutti i settori merceologici e anche diversi appuntamenti fieristici, da spettacolarizzare e far crescere per trasformandoli in veri e propri eventi. Dal 2014 Fandango Club segue l’intera organizzazione della Milan Games Week, il consumer show dedicato ai videogiochi e organizzato da Aesvi, l’Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani, che nel 2017 è stato visitato da circa 148mila persone. Dal 2017 Fandango Club segue anche l’organizzazione di Salone Franchising Milano e di G! Come Giocare. Nel 2018 il Campus ha seguito il debutto in Italia di Man’s World, boutique event maschile che ha già conquistato il pubblico in Svizzera e Germania, e di cui detiene i diritti per l’Italia per i prossimi sei anni.

  1. Primo rapporto sugli esports in Italia, AESVI, maggio 2019

Commenti