Game Experience
LIVE

Activision e Microsoft, l’accordo si concluderà nel 2023, Bobby Kotick verrà probabilmente scaricato

Il futuro del dirigente è ancora avvolto nel mistero.

Nel corso di questa giornata del 18 gennaio 2022 Microsoft ha effettuato un annuncio a dir poco roboante, confermando al mondo intero l’acquisizione di Activision Blizzard e di tutti i team di sviluppo ad essa associati. Questa acquisizione verrà completata ufficialmente nel corso dell’anno fiscale 2023.

A rivelare questa informazione è stato il sempre ottimo ed affidabile da Daniel Ahmad, che ha affermato come l’effettivo passaggio di Activision Blizzard verrà completato entro l’anno fiscale 2023, periodo questo che va dal luglio 2022 al giugno 2023.

Fino ad allora Activision Blizzard continuerà a lavorare in piena autonomia, come se non fosse accaduto nulla nel corso della giornata di oggi. Ad acquisizione completa ecco che tutti i team all’interno del publisher americano faranno capo a Phil Spencer.

Inoltre da tale data Bobby Kotick non dovrebbe più restare CEO di Activision Blizzard, con il suo “no comment” condiviso nel corso di un’intervista con il New York Times dove gli si chiedeva una spiegazione in merito al suo futuro.

Queste sono state le dichiarazioni del buon Kotick:

“Dopo la chiusura dell’accordo sarò disponibile secondo necessità”.

Il noto giornalista Imran Khan ha invece affermato quanto segue:

“Nessuno può realmente dire alcunché sulle posizioni di CEO post-acquisizione, attualmente”.

Invece Dina Bass di Bloomberg si è limitata a riportare le dichiarazioni ufficiali di Microsoft, dove hanno confermato ufficialmente come Kotick continuerà ad essere CEO di Activision Blizzard per il momento. Per il futuro si vedrà!

Fonte: Twitter

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi