Game Experience
LIVE

Naughty Dog è al lavoro su una nuova IP con protagonista un uomo di colore?

Un insider condivide informazioni inedite sulla nuova IP del team di sviluppo.

Da un po’ di tempo a questa parte ci si interroga sul mondo del web su quale sarà il prossimo progetto di Naughty Dog, apprezzato team di sviluppo americano di proprietà di Sony Interactive Entertainment che circa un anno e mezzo fa ha rilasciato sul mercato di tutto il mondo The Last of Us: Parte II.

Da allora non si è saputo più nulla su cosa stia accadendo in quel dei Cagnacci, con una nutrita fetta di fan impegnata a fantasticare circa il nuovo progetto ad opera del team di sviluppo. Alcuni infatti credono che Naughty Dog possa essere attualmente impegnata nella realizzazione di un nuovo capitolo di Uncharted, visto anche il film in uscita, mentre altri credono che siano attualmente alle prese con la realizzazione di un nuovo gioco appartenente alla serie di The Last of Us.

In tal senso alcuni credono che il team di sviluppo di Sony Interactive Entertainment si sia gettato a capofitto nella realizzazione del remake del primo capitolo approdato sul mercato di tutto il mondo nel corso del 2013 su PlayStation 3, mentre altri pensano che i Cagnacci possano essere addirittura al lavoro su The Last of Us: Parte III.

In questo mare di voci, incontrollate e di cui non possiamo fidarci fino in fondo, l’insider @RalphsValve ha pubblicato un nuovo Tweet proprio in queste ore dove è andato a svelare la natura del prossimo gioco del team di sviluppo a cui dobbiamo tra gli altri la creazione di personaggi iconici come Ellie, Joel e Nathan Drake.

Stando a lui infatti Naughty Dog è alle prese con lo sviluppo di una nuova proprietà intellettuale (IP), con protagonista un uomo di colore. I dettagli condivisi dall’insider di cui sopra terminano qui, per cui non ci resta che attendere e vedere se queste informazioni corrisponderanno al vero oppure meno.

Fonte: Twitter

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi